14.2.09

TECNOLOGIA BOTANICO-FORESTALE = LETTERA L

Nome Botanico

Laurus nobilis-Linn.

Nome Italiano

ALLORO - ALLORO COMUNE - LAURO.

Nome Vernacolo

Orèr.

-----

Questa pianta coltivata nei giardini di questa Provincia sino all'elevatezza di 400 metri dal mare, raggiunge una altezza di 6 a 8 metri, con un diametro di centimetri 20 a 25 e si moltiplica per mezzo dei grani che si seminano appena maturi.
Il legno è duro, elastico, atto in lavori di suppellettili eleganti, che conservano lungo tempo l'odore aromatico.
Le foglie s'adoperano qui per aromatizzare le vivande.
Le drupe e le foglie contengono un olio volatile di odor forte e di sapore aromatico; un olio fisso ed una canfora speciale cristallizzabile, laurina, acre ed amara. Questi olî giovano all'esterno come rimedio eccitante, risolutivo e diaforetico.
Il nome di Laurus, secondo gli uni deriva dal vocabolo celtico blaur (sempre verde), e secondo altri dalla parola latina laus (lode), perchè sotto i Romani la corona intrecciata di frondi di questa pianta era la ricompensa delle azioni generose e dei trionfi, d'onde n'è venuta la laurea dottorale.


══════════════════


Nome Botanico

Ligustrum vulgare-Linn.

Nome Italiano

LIGUSTRO — LIGUSTRO COMUNE — LIGUSTRO VOLGARE.

Nome Vernacolo

Ardivèla 1) - Conostrèl - Corno de caora - Argèla - Arlivèla - Broco de caora - Conostrèla - Oliveta - Legn negro - Pomèla - Pissìna - Pomèla negra.

-----

Ligustrum, deriva dal vocabolo latino ligare (legare) per l'uso cui serviva sotto i Romani.
Questa pianta, che si trova sparsa in tutta la Provincia, raggiunge l'altezza di 2 a 3 metri e un diametro alla base di 10 a 12 centimetri. Preferisce un terreno fresco, leggero ed una esposizione ombreggiata e cresce fino all'elevatezza di 1500 metri dal mare. Si propaga mediante semina, barbatelle e piantoncini e giunge al massimo suo sviluppo in 15 a 18 anni vivendone 25 a 30.
Il legno bianco, duro, tenace, a fibra fina è un buon combustibile, può servir al tornitore per lavori minuti, ed i suoi rami elastici molto, sono atti a costruire cesti, panieri ed altro.
La scorza ed il legno tingono in giallo la lana.
Le foglie vengono mangiate dalle capre.
Dai fiori le api ritraggono miele.
Le bacche mediante reagenti tingono in più colori le stoffe, cioè: con solfato di ferro ed allume, in celeste; colla soda, in bruno; con solfato di magnesia, in rosso; con l'orina, in porporino; con la potassa in verde; con solfato di ferro, allume e gomma arabica i contadini del Bellunese ottengono dell'inchiostro, e di più con queste bacche si può dare il colore al vino.
La semente matura in Ottobre; seminata in Marzo germina dopo un anno.
Il carbone è atto pella fabbricazione della polvere pirica.
Peso - Un decimetro cubico di legno secco pesa chilogrammi 0,689.

-----

1) I Comunisti di Belluno della destra del Piave chiamano Ardivèla il Ligustrum vulgare, e quelli della sinistra invece chiamano Ardivèla il Cornus sanguinea.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera alpigena-Linn. - Iskia alpigena-Borkh.

Nome Italiano

CAMECERASO - LONICERA ALPIGENA - CILIEGIO D' ALPE.

Nome Vernacolo

Zarese de can - Zarese mate - Zarese de lovo - Chegoles de ciàn.

-----

Per questa pianta vedi quanto è detto sulla Lonicera xylosteum.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera Caprifolium-Linn. - Caprifolium germanicum-Segu. - Caprifolium Italicum-Borkh.

Nome Italiano

CAPRIFOGLIO - VINCIBOSCO - MADRESELVA.

Nome Vernacolo

Ciuciabèch - Grassabèch - Garolàr - Russabèch - Tambro - Zuzabèch.

-----

Caprifoglio, nome derivato dall'avidità che hanno le capre di mangiarne le foglie.
Per questa pianta vedi quanto è detto sulla Lonicera Periclymenum.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera coerulea-Linn. - Iskia coeruleaBorkh.

Nome Italiano

LONICERA CERULEA.

Nome Vernacolo

Conostrela turchina - Legnèl - Pissinèla - Zariese de can - Conostrela mata - Mareselva.

-----

Per questa pianta vedi quanto è detto per la Lonicera xylosteum.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera nigra-Linn. - Xylosteum nigrum-Borkh.

Nome Italiano

LONICERA NERA.

Nome Vernacolo

Conostrela negra - Legnèl - Pissinela - Zariese de can - Mareselva.

-----

Xylosteum dal greco xylon legno; ostèon osso; allusione al colore d'avorio del legno.
Per questa pianta vedi quanto è detto sulla Lonicera xylosteum; così per la semente che matura in Settembre.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera Periclymenum-Linn. - Caprifolium vulgaris-Willd.

Nome Italiano

PERICLIMENO - LONICERA PERICLIMENA.

Nome Vernacolo

Ciuciabèch - Zuzabèch - Fratabosco - Strazabosco - Pomela de piza.

-----

Questa pianta, che si trova sparsa in tutta la Provincia sino all'elevatezza di 1600 metri dal mare, si allunga colle sue rimesse sino a 2 metri e più, arrampicandosi o strisciando, ed arriva ad un diametro alla base di 3 a 6 centimetri. Si propaga per seme che germoglia solo il secondo anno. Raggiunge il suo massimo sviluppo in 12 a 15 anni, vivendone anche più di 30. Il rapido accrescimento congiunto col piacevole odore dei fiori fece sì che questo arbusto venisse compreso nelle piante d'ornamento.
Le foglie sono mangiate dalle pecore e capre.
I fiori ricchi di miele attraggono le api.
Le bacche servono di pasto ad alcuni uccelli, e il succo delle medesime, che tinge in rosso la carta di color turchino, dicono che sia purgativo.
Per la semente vedi quanto s'è detto della Lonicera xylosteum.


══════════════════


Nome Botanico

Lonicera xylosteum-Linn. - Xylosteum vulgare-Borkh.

Nome Italiano

LONICERA VOLGARE — MADRESELVA PELOSA.

Nome Vernacolo

Conostrèla rossa - Conostrèla - Conostrèla bianca - Conostrèla de pomela rossa - Fava de bissa - Garbin - Legnèl - Mareselva - Pissasàn - Pis de can - Pomelèr - Pomèla de diaol - Ua de bissa - Ua de can.

-----

Lonicera da Adam Lonicer di Norimberga, botanico e matematico (1528-1586), al quale venne dedicata questa pianta.
Questa pianta sparsa in tutta la Provincia raggiunge l'altezza di 1 a 2 metri e un diametro alla base di 2 a 3 centimetri e cresce sino all'elevatezza dal mare di 1800 metri, preferendo un terreno calcareo argilloso e un'esposizione ombreggiata. Si propaga mediante semina e giunge al massimo suo sviluppo in 12 a 14 anni vivendone 20 a 25.
Il legno bianchissimo, duro, a fibra lunga è buon combustibile poichè dà molto calore e cenere; può servire per canne da pipa, manichi da sferze, brocchi da scarpe, scope, pettini da tessitore, denti da rastrello. Nella Livonia con questo legno fanno sottili bacchettine che sostituiscono i ferri da calze, ed estraggono pure in Russia un olio nero e denso, che dicono vantaggioso nelle enfiagioni e malattie reumatiche.
Le foglie somministrano un eccellente foraggio alle pecore ed alle capre.
Dai fiori le api estraggono l'umore mieloso ed i pastori dei Pirenei succiano volentieri il tubo della Lonicera, che ha un succo zuccherato.
Il frutto produce il vomito agli uomini.
Il seme matura in Agosto e Settembre; seminato agli ultimi di Settembre germina nel Maggio successivo, e seminato in primavera germina dopo un anno.


══════════════════


Nome Botanico

Loranthus europaeus-Linn.

Nome Italiano

LORANTO EUROPEO - LORANTO QUERCINO.

Nome Vernacolo

Smara - Verdura.

-----

Questa pianta parassita, lunga 3 a 4 centimetri, cresce specialmente sui rami della quercia e si propaga come il Viscum album, sino all'elevatezza, in queste vallate, di 600 metri dal mare; il legno in decozione è ritenuto antispasmodico, sedativo e narcotico.
Dalle sue bacche si possono estrarre varie tinte, nonchè la pania per prendere gli uccelli.
Il nome di Loranthus deriva dal greco loron (correggia) e da anthos (fiore), allusione alla corolla frangiata.